top of page
  • Writer's pictureEster Albertoli

Annuncio ai fumatori: mo so cavoli amari

Prosegue la marcia del divieto quasi totale di fumo in luoghi pubblici.

Tale divieto sarà valido per le sigarette che per quelle elettroniche e a tabacco riscaldato.



Ma cosa cambia?

Divieto di fumare in presenza di donne incinte (mettete un cartello sulla fronte e sulla schiena per avvisare i fumatori) e bambini.

Il divieto di fumo vi è già nei pressi delle scuole e degli ospedali, ma potrebbe estendersi ai parchi dove ci sono giochi per bambini e alle fermate dei mezzi pubblici.

Un'altra novità consiste nell'eliminazione delle aree fumatori al chiuso, incluse quelle negli aeroporti (spero per i fumatori che nessun aereo faccia ritardo e che vada tutto liscio).

Inoltre, nel progetto è incluso il divieto di pubblicizzazione del tabacco e delle sigarette elettroniche e simili.


Déjà-vu?

Ebbene, io ricordo che il proibizionismo non ha mai fatto bene a nessuno.

Si alle leggi, ma allora dovremmo farlo anche in molti altri settori. Quante cose sono nocive per noi? Quante hanno queste leggi?

Spero che in un paese democratico davvero un domani si potrà dire: "ognuno è libero di fare ciò che vuole, nel rispetto della libertà altrui". Che non significa fumare nei pressi dei bambini o di qualsiasi persona a cui non piace il fumo, ma non significa nemmeno dover fumare al chiuso in casa propria e fuori di lì pace all'anima vostra.

Detto ciò, ribadisco (che non sia mai): queste norme potrebbero arrivare a vietare il fumo anche per strada (esistono già comuni che hanno ristretto ulteriormente le libertà dei fumatori per ragioni legate all'ambiente).

È giusto? Non lo è? La verità sta nel mezzo.

E tu che ne pensi?


Scrivilo nei commenti!


A presto

Ester Albertoli

93 views

Comentários


bottom of page